Home

Primo intervento del team sanitario del Wolf Apennine Center (W.A.C.)

Salvato un lupo grazie all’intervento del Wolf Apennine Center del Parco nazionale dell’Appennino tosco-eamiliano, centro di riferimento per la gestione del lupo a scala interregionale appena istituito dal Parco nazionale.

Lo staff del Wolf Appennine Center del Parco nazionale dell’Appennino tosco-emiliano, attualmente composto dai tecnici del Progetto europeo Life Ex-TRA, si è mobilitato non appena è arrivata la notizia del rinvenimento di un lupo in pessime condizioni di salute nell’alta valle del Dolo in Provincia di Reggio Emilia.

Il lupo Valentino presso il W.A.C.

 

Il lupo, un giovane esemplare di quasi un anno di età, allo stremo delle forze si era rifugiato in un ricovero di fortuna, quando è stato avvistato da un abitante del luogo che ha prontamente allertato il competente servizio veterinario.

Gli ottimi rapporti di collaborazione, recentemente siglati tra il Servizio Veterinario dell’AUSL di Castelnovo ne’ Monti, la Provincia di Reggio Emilia, il Corpo Forestale dello Stato e il Parco nazionale, hanno reso possibile un pronto intervento che ha consentito al giovane lupo di essere trasferito tempestivamente presso il CRAS “Casa Rossa” del Parco regionale dei Boschi di Carrega dove è stato sottoposto ad accertamenti veterinari.

Debilitato e con una profonda ferita sul fianco, il lupo sarà trattenuto per il solo tempo necessario a riguadagnare una condizione fisica idonea al suo ritorno in libertà.

Prima del rilascio, sarà applicato al collo del lupo Valentino (così battezzato perché trovato proprio nel giorno di San Valentino), un piccolo e modernissimo radiocollare dotato di tecnologia satellitare GPS-GSM, che consentirà al personale del Wolf Apennine Center del Parco nazionale e del Dipartimento di Biologia e biotecnologie “Charles Darwin” dell’Università La Sapienza di Roma di monitorare a distanza l’esito del rilascio e quindi i successivi spostamenti dell’animale.

Una bella storia resa possibile proprio anche grazie alla recente istituzione da parte del Parco nazionale dell’Appennino tosco-emiliano del Wolf Apennine Center, centro istituzionale permanente di riferimento per la gestione del lupo su scala interregionale.

La necessità di attivare il W.A.C. risponde infatti ad una oggettiva necessità rilevata a livello locale da parte delle istituzioni interessate dal recente ritorno del lupo nel proprio territorio; la rinnovata presenza della specie in aree molto antropizzate solleva infatti rilevanti problemi gestionali, principalmente connessi alla predazione sul bestiame domestico e alla percezione di pericolosità della specie. Proprio per gestire in modo adeguato le diverse problematiche inerenti la presenza del lupo su scala locale, i componenti del Servizio Conservazione della Natura e delle Risorse agro-zootecniche del Parco nazionale dell’Appennino tosco-emiliano hanno sviluppato la proposta di istituire presso l’Ente Parco un centro permanente di riferimento per la gestione del lupo. Grazie all’esperienza sviluppata nel corso di precedenti progetti, infatti, il Parco nazionale dell’Appennino tosco-emiliano ed il suo personale rappresentano figure di riferimento nella gestione dei problemi relativi alla convivenza con il lupo non solo all’interno del Parco, ma anche ben al di là dei suoi confini amministrativi. Le province di Reggio Emilia, Massa Carrara e Modena ed i Servizi Veterinari delle AUSL delle medesime province, oltre che di Lucca e Parma, trovandosi quotidianamente a fronteggiare le problematiche conseguenti alla rinnovata presenza della specie in buona parte del loro territorio possono così fare riferimento al W.A.C. del Parco nazionale per ottenere supporto tecnico e indicazioni gestionali. Altre Amministrazioni potranno in un prossimo futuro allargare i confini di competenza del W.A.C. aderendo formalmente all’iniziativa del Parco nazionale dell’Appennino tosco-emiliano.



Per informazioni contattare il Wolf Apennine Centre c/o Servizio Conservazione della Natura e Risorse agro-zootecniche 0522899402; e-mail: Αυτή η διεύθυνση ηλεκτρονικού ταχυδρομείου προστατεύεται από κακόβουλη χρήση. Χρειάζεται να ενεργοποιήσετε την Javascript για να τη δείτε.

 

 

Il lupo Valentino presso il W.A.C.