Home Azioni

Il Progetto LIFE EX-TRA prevedeva numerose azioni, alcune delle quali sono state sviluppate in tutte le  aree di progetto, mentre altre azioni sono state specificamente adattate tecnicamente e metodologicamente alle necessità locali e nazionali dei diversi Paesi.

In Italia il progetto interessava orsi e lupi nel Parco Nazionale Gran Sasso e Monti della Laga e nel Parco Nazionale Monti Sibillini, mentre nel Parco Nazionale dell’Appennino tosco-emiliano si indirizzava solamente al lupo, in quanto l’orso non è presente in quest’area. In Romania le azioni riguardavano orsi e lupi, ed in Bulgaria e Grecia interessavano solamente le popolazioni di orso poiché in questi paesi il lupo è ancora cacciabile (in Grecia solamente a sud del 45imo parallelo) e quindi non eligibile per il finanziamento da parte del programma LIFE.

Il monitoraggio della presenza di lupi e orsi e dei danni che causano al patrimonio agricolo e zootecnico ha gettato la base per diverse azioni gestionali del progetto e per il futuro.

Componente fondamentale comune a tutti i paesi partecipanti al progetto è poi stata la ricerca sui gruppi di interesse e sulle loro percezioni e aspettative. Questa analisi è stata svolta da un gruppo di lavoro composto da specialisti rappresentanti l’Italia, la Romania, la Buglaria e la Grecia. Sulla base dei risultati di questa indagine si sono organizzati dei tavoli di concertazione mediante i quali si è tentato di coinvolgere direttamente i principali portatori di interesse nei momenti decisionali riguardanti le azioni di conservazione di lupo e orso.

Per la prevenzione dei danni causati dai grandi carnivori alla zootecnia è stato incoraggiato l’utilizzo di recinzioni elettrificate e di cani da difesa per mentre per la prevenzione di potenziali danni causati dagli orsi si sono formati dei “Gruppi di Intervento per l’Orso”, consistenti di gruppi di persone specializzate che vengono chiamate a intervenire in situazioni di conflitto, secondo quanto previsto in specifici protocolli.

Una parte fondamentale del progetto era costituita dagli scambi di esperienze e dalle azioni di trasferimento di buone pratiche tra partecipanti del progetto. In particolare, si sono organizzati diversi corsi di formazione per lo staff tecnico del progetto per insegnare le tecniche e le norme per l’analisi dei danni causati da lupi e orsi al bestiame domestico.
E' stata una componente importante, comune a tutte e aree del progetto, la divulgazione delle informazioni sulle attività in corso, su lupo e orso e sui modi di coesistenza

 

Credits: Annette Mertens

 

Credits: Paolo Forconi

 

Credits: Annette Mertens